Victoria’s Secret viene accusata di appropriazione culturale ancora una volta

Nadine Leopold on the Victoria's Secret catwalk

Getty Images

Lunedì, l’annuale spettacolo di Victoria’s Secret si è tenuto a Shanghai, che ha visto decine di modelli scenderanno in passerella in elaborati costumi e lingerie. E, come la maggior parte degli anni, lo spettacolo non è stato senza polemiche, ora viene accusato di appropriazione culturale, qualcosa che è stato in acqua calda per molte volte prima.

Uno dei segmenti dello spettacolo era chiamato “Nomadic Adventures” e presentava una serie di abiti ispirati alle tribù e ai nativi americani. Un gruppo in particolare ha avuto persone sui social che criticano il marchio.

La modella austriaca Nadine Leopold ha sfilato in passerella indossando un copricapo piumato che non sembrava diverso da un tradizionale cappello da guerra, che si dice sia un simbolo in molte tribù di rispetto e coraggio dei nativi americani.

Un utente ha commentato sul suo post Instagram l’ensemble dicendo: “Spero sinceramente che tu sia nativo americano”, mentre un altro ha commentato semplicemente: “Scusa, ma questa è appropriazione culturale”.

Nadine Leopold on the Victoria's Secret catwalk

Getty Images

Un altro dei seguaci di Leopold ha spiegato ad un altro perché pensava che ci fosse qualcosa di sbagliato nell’insieme: “Stavo solo dicendo che i problemi con le tradizioni dei nativi americani sono emersi in passato e le persone native si offendono e semplicemente non capiscono come continuano a succedere ancora e ancora è come se nessuno imparasse dai propri errori “.

Su Twitter, non era solo l’ensemble di Leopold a generare polemiche, con un utente che scherzava sul fatto che il tema dello spettacolo sembrava essere “appropriazione culturale”.

L’ensemble di Leopold non è il primo progettato da Victoria’s Secret che ha affrontato critiche simili. Nel 2012, Karlie Kloss fu costretta a scusarsi dopo aver preso in passerella un copricapo nativo americano. L’aspetto non ha trasmesso la trasmissione TV.

Karlie Kloss

Getty Images

Nel 2016, alcuni abiti delle modelle sono stati messi sotto accusa per aver rubato dalla cultura asiatica e per lo show del marchio nel 2010, alcuni modelli dalla pelle più scura erano vestiti con stampe animalier, tatuaggi tribali e uno era persino dotato di un anello al collo e polsini abbinati.

Immagine

Getty Images

Loading...