Do Open Marriages Work – Il matrimonio aperto di Tilda Swinton

Immagine

WireImage

In questi giorni, quando una sposa fluttua lungo il corridoio, pensiamo a un futuro monogamo in cui lei e suo marito sono beatamente fedeli per sempre; qualsiasi altra cosa sembra scioccante, bohémien, perversa. Prendi il ménage insolito e molto chiacchierato dell’attrice Tilda Swinton. Vive in una grande casa scozzese in Scozia con i suoi gemelli e il padre, il drammaturgo John Byrne – e il suo amante, Sandro Kopp, una bellissima artista dai capelli folti, quasi 20 anni più giovane di lei, a volte vive anche lì. Quando viene premuta dai giornalisti, ha definito il suo accordo “sano di mente”, che è l’ultima parola che la maggior parte di noi vorrebbe associare a quel tipo di vita domestica. “Siamo tutti una famiglia”, ha detto. “Quello che devi sapere è che siamo tutti molto felici.”

Senza dubbio ci sono difficoltà nascoste a cui Swinton non sta approfondendo. Ma è possibile che altri modi di vita possano offrire un tipo di felicità ricco o complicato? La nostra idea di amore è forse troppo stretta, troppo letterale, troppo priva di fantasia? Il leggendario giornalista Gay Talese è stato sposato con la sua affascinante editrice moglie, Nan, per 50 anni lo scorso giugno, e sta attualmente scrivendo un libro sulla loro relazione straordinaria ed epica. Nel corso degli anni, ha avuto ciò che definisce “amicizie romantiche” con altre persone, ma i Taleses hanno mantenuto una connessione più profonda e profonda di quella di molte altre coppie ordinarie. “Si può continuare a parlare di cuscini per anni, gli affari non hanno il peso della colazione, del pranzo e della cena”, dice Talese. “Ma alla fine il sesso non è così importante, l’affare principale è il matrimonio, il matrimonio è l’evento principale”.

Negli anni ’10 e ’20, era di moda in certi ambienti continuare con questo tipo di esperimento romantico. La sorella di Virginia Woolf, Vanessa Bell, una pittoresca statuaria che amava indossare sciarpe con la testa zingaresca, viveva in una tenuta di campagna inglese con il suo amante, Duncan Grant, il suo amante gay ei suoi figli, e il marito a volte saltò fuori per una settimana o due. Credeva che fosse più importante vivere pienamente di quanto non fosse convenzionalmente comodo o sicuro. Uno dei frequenti ospiti ed ex-fiammate di Bell, il critico d’arte Roger Fry, definì la sua famiglia non ortodossa “un trionfo della ragionevolezza rispetto alle convenzioni”.

I matrimoni aperti ci hanno sempre affascinato e turbato perché minacciano le nostre ipotesi; sollevano domande che preferiamo non essere sollevate. È troppo chiedere a qualcuno di essere attratto o intimo con una sola persona per il resto dei suoi giorni? Come possiamo bilanciare il comfort e la stabilità del matrimonio con il desiderio di novità e freschezza? Come si risolve il desiderio di libertà con il bisogno di una vita stabile? Un mio amico ha un patto con suo marito che se uno di loro ha una notte sola mentre viaggia lontano dalla famiglia, va bene. Mi dice: “In un lungo matrimonio iniziato negli anni ’20, mi sembra che feticizzare la monogamia sia un errore: il nostro accordo è che se un partner vuole esplorare un’intimità fugace con un’altra mentre, ad esempio, all’estero, va bene, con questo avvertimento: non chiedere, non dire “. Hanno concordato sul fatto che un’ondata di tanto in tanto ogni tanto non minaccia la loro relazione. Questo patto sembra sconcertante e scandaloso per quasi tutti quelli a cui lo descrivono. Ma per loro, la possibilità – l’idea stessa – lascia entrare un po ‘d’aria nel matrimonio.

Ma i matrimoni aperti sono felici? Sappiamo tutti di aver aumentato i tassi di divorzi negli anni ’70 e la pazza tempesta di ghiaccio che era il matrimonio in quel momento. Nel 1972, c’era un libro best-seller, Matrimonio aperto, che chiedeva: “È l’essere umano infedele chi è il fallimento o è lo standard stesso?” Ma la co-autrice Nena O’Neill ritrattò diversi anni dopo, scrivendo che la fedeltà era fondamentale per il matrimonio. Dopotutto, la gelosia non è un’emozione facile da superare. La fantasia che si possa trascendere i sentimenti canaglia come la possessività e la rabbia raramente è sempre vera, ma non si può ancora fare a meno di notare che ci sono alcuni matrimoni non convenzionali che durano dove falliscono i sindacati più tradizionali.

Talese dice che i matrimoni insoliti possono essere più forti “perché sei libero e rimani insieme per scelta, a causa della tua ammirazione per l’altro giorno per giorno. Non ho mai provato per un giorno in 50 anni che Nan non mi amasse e non ha mai sentito di non amarla “.

È un atto di immaginazione vivere diversamente da tutti gli altri, e forse, nei momenti rari e magnifici, funziona.

Loading...