Ho i capelli colorati come Jennifer Aniston in un salone di Hollywood solo per inviti

Crescendo, ho raccolto le foto delle mie celebrità bionde preferite – Reese Witherspoon, Jennifer Aniston, Kate Hudson – e quando è arrivato il momento di visitare il mio parrucchiere, ho marciato dritto verso il salone confidando che la ragazza che usciva sarebbe stata pronta per recitare in un successo rom-com. Non importa che fossi un preteen con i capelli castani o che il mio salone fosse in un centro commerciale sul lato di un’autostrada del Nebraska: avevo sogni di grandezza grandi come una stella.

Inevitabilmente quei sogni biondi e dorati non sono andati a buon fine. Le visite al Salon portavano regolarmente a frantumi di aspettative ea crolli in piena regola nella parte posteriore della macchina di mia madre. Ecco cosa spesso stilista e colorista non ti dicono: è quasi impossibile copiare la celebrity hairstyle de jour perché le celebrità hanno il meglio del meglio su richiesta per perfezionare e perfezionare ogni filone. Hanno anche ritocco e illuminazione perfetta. Hanno anche le loro uniche trame di capelli, tonalità della pelle e strutture ossee, quindi ciò che funziona su di loro non necessariamente funziona su di voi. (Naturalmente, quest’ultimo va per chiunque.)

Visualizza questo post su Instagram

@justinanderson e l’equipaggio di @dphue sono i miei nuovi preferiti. Non è necessario applicare altri favi.

Un post condiviso da Alexandra Blair Engler (@alex_blair_) su

Quindi, avanti veloce verso la mia vita come editore di bellezza a New York, e stavo ancora cercando i capelli che sentivo speciale. È stato allora che ho incontrato Justin Anderson, una celebrità per coloristi e comproprietaria della società di cura dei capelli dpHUE. (Hai visto il suo lavoro su Miley Cyrus, Kirsten Dunst, e, la mia cotta da preteen, Jennifer Aniston.) Ho avuto un incontro con lui per conoscere il marchio durante il quale mi ha presentato il loro ultimo progetto: i capelli di Los Angeles studio chiamato dpHUE House.

A differenza di ogni altro salone nel mondo, la dpHUE House è un esclusivo, privato, salone per soli VIP. Hanno aperto ufficialmente le porte a giugno e ho avuto la fortuna di segnare un invito. (Sì, l’ho scritto correttamente: “fortunato”, “punteggio” e “invito” sono tutte parole appropriate perché non solo chiunque può chiamare per fissare un appuntamento. avere essere nella lista degli ospiti.) Nel mio lavoro, ho frequentato alcuni dei migliori saloni che New York, Los Angeles, Londra e Parigi hanno da offrire. Ma il dpHUE House? Non avevo mai visto niente del genere.

La funzione principale della casa è il colore dei capelli, ma dal momento che è costruito da una casa in stile moderno di Hollywood Hills nel Mid-Century, non sembra né un salone. Ed è completo di tutti i comfort di uno: un ingresso recintato, una cucina attrezzata, mobili lussureggianti in stile California-chic, un’abbondanza di luce naturale, un patio tentacolare che si affaccia su West Hollywood e una piscina, perché perché no?

Le vere necessità del salone sono nascoste in tutta la casa. La principale sedia da colorare di Anderson si trova in un’accogliente caletta del soggiorno – immagino sia dove un tavolo da pranzo o l’home office sarebbero stati nella vita passata della casa. Gli scoppi sono fatti in una delle due stanze che erano probabilmente vecchie camere da letto. La stazione di lavaggio è un bagno rifinito. La vecchia camera da letto principale è stata trasformata in una sala VIP lussuosamente arredata, dove Anderson tiene riunioni e lascia che i suoi clienti di alto profilo si rilassino. E mentre la tinture per capelli tramonta, i clienti sono incoraggiati ad uscire praticamente ovunque (immergendo i piedi – non i capelli – nella piscina è incoraggiata).

Anderson dice che il freddo, l’impostazione elegante e la privacy totale sono l’attrazione principale. “Volevamo qualcosa che si sentisse diverso; volevamo creare un luogo in cui le persone venissero ad uscire e non doversi preoccupare di nulla mentre si fanno i capelli “, dice.

Il giorno del mio appuntamento, Anderson mi ha accolto alla porta come se mi accogliesse a casa sua, bene. Sono stato il suo primo appuntamento della giornata, e mi ha fatto sedere per chiacchierare del mio viaggio sui capelli: come lo ho stilizzato ogni giorno (ricci asciugati all’aria), quanto regolarmente tengo il passo con gli appuntamenti (letteralmente non ricordo l’ultimo) , cosa ero disposto a fare (qualsiasi cosa!). “Mi piace avere una conversazione con qualcuno su quello che vogliono, non sono un colorista che è tipo ‘tu sei sulla mia sedia, e ho questa visione in modo che tu debba andare d’accordo,” dice.

Abbiamo optato per una bionda d’oro a bassa manutenzione, il tipo di ombra che avevo sempre desiderato da bambino. Sarebbe stato un po ‘più leggero del mio attuale marrone, ma avrebbe aggiunto una lucentezza più scura alle radici, così avrei potuto farla franca allungando il tempo tra una visita e l’altra. “È così vecchio stile da essere tipo ‘Ho bisogno di vederti in sei settimane per un ritocco'”, consiglia. “Con un colore davvero naturale, è più che altro quando sei pronto per tornare. Se ricevi ancora complimenti quattro mesi più tardi, è allora che ho fatto un buon lavoro.” Ha dipinto sottili evidenziati a forma di nastro tutto sulla mia testa, così quando ho indossato la mia texture naturale, avrebbe creato una dimensione con il mio motivo di arricciatura.

Mi ero così abituato ai saloni sovraffollati di New York, dove i coloristi e gli stilisti sono così spesso programmati, che ho quasi dimenticato com’era avere solide lezioni individuali con un esperto di capelli. “Adoro fare i capelli così tanto, è davvero la mia passione”, dice Anderson. “Ma puoi arrivare ad un livello in cui stai assumendo sempre più clienti e ti dimentichi di avere rapporti con queste persone. Mi ha stressato: volevo un ambiente calmo e gradevole, così possiamo parlare di appuntamenti. “

Questo non vuol dire che la casa non fosse animata. Ero lì un sabato, il loro giorno più affollato della settimana, quindi Anderson aveva un elenco completo di VIP da frequentare. In una giornata tipo, ci vorrà una ora, così finisce con l’essere circa otto clienti. Celebrità, star della realtà, conduttori televisivi e influencer si sono fermati per scoppi all’ultimo minuto, ritocchi e make-up completi. Non sono uno che viene colpito dalle stelle, ma sono cresciuto in una famiglia ossessionata dalla SNL. Quindi quando il icona Molly Shannon entrò dalla porta principale e ci salutò con l’accoglienza più genuina e calorosa che io abbia mai visto: dovetti combattere attivamente l’impulso di saltare fuori dalla mia sedia.

L’intero processo di colorazione-scoppio ha richiesto circa tre ore. Come tutti quelli che sono diventati biondi prima lo sanno, questo è stato davvero molto veloce. In seguito, ho ricevuto un mini servizio fotografico per condividere il mio nuovo look sui social media. Naturalmente sono stato anche spedito a casa con una borsa in mano per mantenere i capelli lucenti e sani.

“Come parrucchiere, conosciamo tutti i segreti per rendere i tuoi capelli più belli a lungo. Ma per i clienti può sembrare un segreto “, dice. “Voglio educare le persone il più possibile sulla cura dei colori. Per i parrucchieri, è come se il tuo colore è più bello tra una visita e l’altra, più i referral arriveranno. “

Il prodotto di punta dell’azienda è ACV Hair Rinse, una delicata alternativa shampoo e balsamo che equilibra e pulisce il cuoio capelluto, senza togliere l’olio o il colore del capello. Includeva anche il loro Cool Blonde Shampoo and Conditioner, quindi ogni settimana potevo tonificare e colorare le mie ciocche con il combo color lilla (il viola sfodera ogni morbidezza che spesso si sviluppa nei capelli biondi a causa dell’ossidazione). Alla fine, mi ha incaricato di caricare l’olio ogni giorno perché i miei capelli candeggiati avranno bisogno di umidità; la loro terapia con olio di argan è ottima, dice, perché è carica di antiossidanti che proteggono il colore e il succo è chiaro, quindi non depositerà il colore, come gli olii color ambra potrebbero.

“Il colore può cambiare così facilmente dall’ambiente, dai minerali nell’acqua, dall’inquinamento e dai prodotti”, ha aggiunto. “E spesso la gente penserà che è necessario tornare al salone per rifarlo, ma con i prodotti da casa puoi davvero riportare la vivacità al colore senza dover tornare indietro per farlo ‘aggiustare'”.

Visualizza questo post su Instagram

Che cosa era la vita prima bionda?

Un post condiviso da Alexandra Blair Engler (@alex_blair_) su

Il giorno dopo sono tornato a New York e sono stato in grado di estendere il mio scoppio impeccabile per altri due giorni. I miei colleghi e amici hanno tutti commentato la mia biondezza appena nata: come mi si adattava e mi ha davvero illuminato la faccia. Ma non è stato fino a quando non l’ho lavato (con ACV Rinse, ovviamente) che ho avuto modo di testare i miei capelli famosi.

Le mie onde e i miei riccioli divennero vitali. Con le striature color lampo, i miei capelli passarono da naturali e morbidi a una dichiarazione di bellezza importante. È grande, audace, selvaggio e in-your-face; Ho amorevolmente iniziato a riferirmi come la criniera del mio leone. È anche diventato qualcosa di una firma. Ho persino ricevuto una nota da uno stagista che diceva che “amava incontrarmi e tutti i miei capelli”. Recentemente sono uscito con un ragazzo che ha commentato che “mi mangerà vivo”.

La parte migliore? Non sto cercando di copiare nessun altro, celebrità o altro. È davvero unico me aspetto che si adatta alla mia struttura e stile di vita dei miei capelli. Risulta il vero segreto per i capelli di celebrità è semplicemente trovare un colorista di cui ti puoi fidare e che ascolta i tuoi bisogni. Anche se non fa male se lavorano anche con le celebrità.

Loading...